PSYCHEDELIC FURS: LA STORIA DEL ROCK

Nati nel 1974 nel pieno del fenomeno musicale punk. Firmano con la CBS pubblicando un primo singolo “ We love you” con discretio successo. Tendenzialmente si distaccano da altri gruppi punk per la loro influenza psichedelica dei anni 1960. Seguono due buoni album, i primi, entrando nelle classifiche inglesi. Dopo un paio d’anni la formazione si riduce a quattro, vanno via Morris e Kilbum, al mixer li segue il bravissimo Todd Rundgren che migliora la tecnica soprattutto in studio. Qualche concerto dal vivo non rispecchia la qualità dimostrata in sala incisione. Infatti negli ultimi anni si fa sentire un po’ la creatività e viene a mancare il miglioramento generale ed evolutivo. Nel 1991 il gruppo si scioglie, solo la casa discografica pubblica ancora qualche inedito in raccolte e antologie.

Formazione:

Richerd Butler voce

Tim Butler basso

John Ashton chitarra

Vince Ely batteria

Roger Morris chitarra

Duncan Kilburn sax

 

Discografia

 

* 1980 – The Psychedelic Furs (Columbia)

* 1981 – Talk Talk Talk (Columbia)

* 1982 – Forever Now (Columbia)

* 1984 – Mirror Moves (Columbia)

* 1987 – Midnight to Midnight (Columbia)

* 1989 – Book of Days (Columbia)

* 1991 – World Outside (Columbia)

 

Album live

 

* 1999 – Radio 1 Sessions (Strange Fruit Records)

* 2001 – Beautiful Chaos: Greatest Hits Live (Sony)

 

Compilation

 

* 1988 – All of This and Nothing (Columbia)

* 1994 – Here Came the Psychedelic Furs: B Sides and Lost Grooves (Sony)

* 1996 – In the Pink (Sony Special Products)

* 1997 – Should God Forget: A Retrospective (Sony)

* 2001 – Greatest Hits (Sony)

* 2003 – Superhits (Sony)

psyc.jpegpsych.jpegpsyched.jpeg

PSYCHEDELIC FURS: LA STORIA DEL ROCKultima modifica: 2010-01-11T09:51:00+01:00da francof55
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento