GARY MOORE: LA STORIA DELROCK

Irlandese di Belfast (1952) è riconosciuto come uno dei principali esponenti del rock. Chitarrista tecnicamente perfetto inizia a suonare già a undici anni e a sedici fa già parte di una band del luogo, i Skid Row, nella quale fa parte anche Phil Lynott futuro o Thin Lizzy. Nel 1972 lascia la band e si trasferisce a Londra dove incide il primo lp ” Grinding stone”. Ritorna, momentaneamente, nei Thin Lizzy dopo una breve parentesi nei Colosseum II. Ritornato solista nel 1980 esegue ottime incisioni avalendosi di collaboratori molto validi come Don Airey, Neil Murrey, Tommy Aldridge e John Sloman, da cui esce un bel live ” Live at the Marque” eseguito in Giappone. Da lì nasce la Gary Moore Band ed il successo è garantito. Dal 1990 in poi, oltre a vari concerti in sessionman e collaborazioni con altri gruppi, si affida sempre più ad esecuzioni dal vivo come solista riscuotendo enormi successi. La sua musica tipicamente rock non disdegna di essere influenzata da ritorni alle origini della sua terra con ballate e rimti tipicamente irlandesi. Ottimo il lavoro su ” blues for Greeny” dedicato a Peter Green ex Fleetwood Mac che inizio carrire si esibiva spesso insieme. Collabora anche con Ginger baker e Jake Bruce in alcune reniunon dei Cream in sostituzione di Eric Clapton. negli ultimi anni va a calere le sue partecipazioni in campo musicale, sempre più rare anche le nuove incisioni.

Discografia

  • Grinding Stone (1973)
  • Back on the Streets (1978)
  • G-Force (1979)
  • Corridors of Power (1982)
  • Victims of the Future (1983)
  • Dirty Fingers (1984)
  • Run for Cover (1985)
  • Wild Frontier (1987)
  • After the War (1989)
  • Still Got the Blues (1990)
  • After Hours (1992)
  • Blues for Greeny (1995)
  • Around The Next Dream (1996)
  • Dark Days in Paradise (1997)
  • A Different Beat (1999)
  • Back to the Blues (2001)
  • Power of the Blues (2004)
  • Old New Ballads Blues (2006)
  • Close As You Get (2007)
  • Bad For You Baby (2008)

gary.jpeggarym.jpeggarymm.jpeg

GARY MOORE: LA STORIA DELROCKultima modifica: 2010-01-24T14:13:00+01:00da francof55
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento