PAUL JONES: LA STORIA DEL ROCK

All’inizio del 1960 Paul Jones è tra i primi attivisti musicali del nascenye r’n’b inglese, prima suona con i Thunder Odin & The big Secret, suonando nel locale di Alexis Korner. Poi nel 1962, insieme ad un giovanissimo Brian Jones, Palmer Ben, Tom McGuinnes e Ned Lunn formano un gruppo di breve durata. Jones finisce nella Mann Hugg Band che diverrà la futura Manfred Mann nel 1963 e rimane fino al 1966. Da qui continuerà come solista e partecipa come sessionmann collaborando con illustri nomi del futuro ambiente musicale come Jack Bruce, Steve Winwood, Eric Clapto e Peter York. Buoni i primi singoli che entrano in classifica nel 1966, il suo brano più famoso rimane “ Sonny boy Williamson. Partecipa anche in un film con Privilage. Va in tour con i Who e Small Face, nel 1970 conduce una trasmissione radiofonica e in piccoli spettacoli teatrali e televisivi. Solo nel 1979 collabora in un gruppo con la Blues Band. Tutt’ora conduce trasmissione radiofoniche di successo nella BBC.

 

Discografia

 

* Sings Privilege & Others (1967)

* Love Me, Love My Friends (1968)

* Come into My Music Box (1969)

* Crucifix in a Horseshoe (1971)

* Starting All Over Again (2009)

 

pj1.jpegpj2.jpegpj3.jpegpj4.jpegpj5.jpegpj6.jpegpj7.jpeg

 

PAUL JONES: LA STORIA DEL ROCKultima modifica: 2010-04-25T18:48:00+02:00da francof55
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento