MILES DAVIS: LA STORIA DEL ROCK

Miles Davis 81926 – 1991) vero nome Miles Dewey Davis III è il personaggio simbolo del jazz, che ha attraversato tutti i periodi della musica nero-americana. Nato ad Alton in Illinois, trombettista, con lui hanno suonato quasi tutti i migliori musicisti del secolo scorso, ha iniziato la carriera nel gruppo di Charlie Parker, già nel 1949 crea il suo primo lavoro ” Birth of the cool”. Segue il periodo di hard-bop con il giovanissimo John Coltrane e poi con l’orchestra di Gil Evans. A inizio anni ’60 forma il gruppo con Wayne Shorter, Herbie Hncock, Ron Carter e Tony Williams, concretizzando vere e propire pietre miliari nella musica jazz-pop. Nel decennio a seguire inizia, quelli che definiscono una rivoluzione del genere musicale, riuscendo con la sua eccezionale ceratività a miscelare il jazz con il rock, riuscendo, come nessun altro, ad avvicinare anche i giovani del periodo fortemente influenzati dalla scena di puro rock. Altri grandi artisti si avvicendano periodicamente a Davis, come Chick Corea, Keith Jarrett e John McLaughlin. Passano alcuni anni di silenzio, per poi tornare con un grande successo con ” Tutu” e il Live ” We want Miles”: Muore a Santa Monica il 28 settembre del 1991.

Discografia, 1945-1956

Prima di Birth of the Cool, Davis  era membro del quintetto di Charlie Parker. Poiché il formato long playing (12 pollici, 33 giri) non divenne popolare fino alla metà degli anni 1950, la maggior parte delle prime registrazioni fu fatta su dischi da sette o dieci pollici che furono poi ripubblicati nel nuovo formato, aggiungendo o ridistribuendo le tracce. Le moderne edizioni su CD riflettono generalmente le edizioni su LP, e sono quelle che vengono recepite in questa lista. La maggior parte del materiale fu pubblicato per la Prestige Records – su cui è possibile trovare maggior dettaglio in questa lista di equivalenze: la pagina è parte del più ampio Miles Ahead database.

* The Complete Savoy and Dial Sessions (1945-1951) (collects all of Charlie Parker’s recordings with Savoy and Dial, including most of Miles Davis’ early work with Parker)
* First Miles (1945)
* Billie’s Bounce (Charlie Parker, leader) (Savoy) (1945)
* Yardbird in Lotus Land (Charlie Parker, leader) (Spotlite) (1946)
* The Love Songs of Mr. B (Billy Eckstein, leader) (1946)
* Bopping the Blues (1946)
* Cool Boppin’ (1948)
* Birth of the Cool (1949 and 1950)
* Conception (1951)
* Blue Period (1951)
* Dig (1951)
* Miles Davis with Horns (1951 e 1953)
* Miles Davis Volume 1 (Blue Note Records, 1952 and 1954)
* Miles Davis Volume 2 (Blue Note Records, 1953)
* Blue Haze (1953 and 1954)
* Walkin’ (1954)

* Bags’ Groove (1954)
* Miles Davis and the Modern Jazz Giants (1954, una traccia del 1956)
* Musings of Miles (1955)
* Blue Moods (1955)
* Quintet / Sextet (1955, Miles Davis and Milt Jackson)
* Miles: The New Miles Davis Quintet (1955)
* Cookin’ with the Miles Davis Quintet (1956)
* Relaxin’ with the Miles Davis Quintet (1956)
* Workin’ with the Miles Davis Quintet (1956)
* Steamin’ with the Miles Davis Quintet (1956)

Discografia, 1956-1975  è senza dubbio la più importante a livello atristico e creatico della carriera di Davis. Gli anni si riferiscono alla data di registrazione:

* ‘Round About Midnight (1955-1956)
* Miles Ahead (1957)
* Ascenseur pour l’échafaud (Fontana, 1957 – colonna sonora del film Ascensore per il patibolo)
* Milestones (1958)
* Somethin’ Else (Blue Note Records, 1958 – Cannonball Adderley quintet)
* Porgy and Bess (1958)
* Kind of Blue (1959)
* Sketches of Spain (1960)
* Someday My Prince Will Come (1961)
* Quiet Nights (1962-1963)
* Seven Steps to Heaven (1963)
* E.S.P (1965)

* Miles Smiles (1966)
* Sorcerer (1967)
* Nefertiti (1967)
* Miles in the Sky (1968)
* Filles de Kilimanjaro (1968)
* In a Silent Way (1969)
* Bitches Brew (1969)
* A Tribute to Jack Johnson (1970)
* Live-Evil (1970) – versioni studio e live
* On the Corner (1972)
* Big Fun (1969-1972)
* Get Up with It (1970-1974)

Discografia 1980-1992: avvenne dopo cinque anni di silenzio.

* The Man with the Horn (1980/1981)
* Star People (1982/1983)
* Decoy (1983)
* You’re Under Arrest (1984/1985)
* Aura (registrato nel 1985; pubblicato nel 1989)
* Tutu (1986)
* Music from Siesta (1987 – colonna sonora del film omonimo)
* Back on the Block (1989)
* Amandla (1989)
* Dingo (1991 – colonna sonora del film omonimo)
* Doo-Bop (1992)

I Live

* Miles Davis- Tadd Dameron quintet in Peris Festivel de Jazz (1949)
* Birdland 1951 (1951)
* Miles & Coltrane (1955)
* Amsterdam Concert (1957)
* Live in Den Haag (1960)
* Olympia, 20th March 1960 (1960)
* Manchester Concert (1960)
* Olympia, 11th October 1960 (1960)
* In Person Friday and Saturday Nights at the Blackhawk, Complete (1961)
* At Carnegie Hall (1961)
* Miles & Monk at Newport (edizione del 1963 di un concerto del 1958, e altro materiale di Monk del 1963)
* In Europe (1963)
* My Funny Valentine (1964)
* Four & More (1964)
* Miles in Tokyo (1964)
* Miles in Berlin (1964)
* The Complete Live at the Plugged Nickel (1965)
* 1969 Miles Festiva De Juan Pins (1969)
* Live-Evil (1970) – versioni live e studio
* Live at the Fillmore East, March 7, 1970: It’s About That Time (1970)
* Black Beauty: Miles Davis at Fillmore West (1970)
* Miles Davis at Fillmore: Live at the Fillmore East (1970)
* Message to Love: The Isle of Wight Festival 1970 (1970)
* The Cellar Door Sessions (1970)
* In Concert: Live at Philharmonic Hall (1972)
* Jazz at the Plaza (1973 release of 1958 appearance)
* Dark Magus (1974)
* Agharta (1975)
* Pangaea (1975)
* Miles! Miles! Miles! (1981)
* Fat Time (1981)
* We Want Miles (1982)
* The Complete Miles Davis at Montreux (1973-1991)
* Miles & Quincy Live At Montreux (1991)
* Live Around The World (1988-1991)

Antologie

* Facets (ca. 1973 – tracce pubblicate e inedite, anni 1955-1963)
* Water Babies (1976 – tracce inedite, anni 1967-1968)
* Circle in the Round (1979 – tracce inedite, anni 1955-1970)   
* Directions (1981 – tracce inedite, anni 1960-1970)
* The Columbia Years (1990 – cofanetto di quattro CD di registrazioni degli anni 1955-1985)
* The Essential Miles Davis (2001) (Legacy Recordings)
* Cool & Collected (2006) (Legacy Recordings)

da1.jpegda2.jpegda3.jpegda4.jpegda5.jpegda6.jpegda7.jpegda8.jpegda9.jpegda10.jpeg

 

MILES DAVIS: LA STORIA DEL ROCKultima modifica: 2010-07-18T08:41:00+02:00da francof55
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento