GUNS N’ ROSES:LA STORIA DEL ROCK

 

Nel 1988, a Los Angeles, nasce la band guidata da Axl Roses, vero nome William Bill Bailey e dal chitarrista Tracii Guns che lascia presto la band per formare i L.A. Guns. Con l’inserimento di Slash ( Saul Hudson ) il gruppo si esibisce subito con dei live che hanno veramente dei risultati eccellenti, con la loro musica un po’ ritrovata nel rock degli anni passati, ma molto più evoluta e hard. Anche se inizialmente il primo singolo Welcome to the jungle non sembra avere interesse, ma la band spinta dal l’entusiasmo che ottengono nei primi concerti, fa si che il successo arriva immediatamente. E dopo alcuni concerti da supporto a Alice Cooper e Aerosmith, incidono Appetite for destruction finendo ai primi posti delle classifiche. Intanto il batterista viene sostituito da Matt Sorum ex Cult. Alcuni musicisti collaborano con il gruppo nelle incisioni in studio come Shannon Hoon poi con i Blind Melon e anche Alice Cooper, Nel 1993 va via Izzy Stradlin e arriva Gilby Clarke, l’album Spaghetti Incident è un mix di cover. La band sembra passare una crisi dove gli elementi cercano strade diverse come solista, come Duff McKagan che collabora con Lenny Kravitz e Jeff Beck oltre ai compagni Slash e Clarke. Slash spesso in sessionmen con vari gruppi. Slash e Axl fiinscono anche in via legale per chi deve usare il nome della band.


 

Formazione attuale

 

* Axl Rose – voce, pianoforte (1985 – presente)

* Ron Thal – chitarra solista (2006 – presente)

* Dj Ashba – chitarra solista (2009 – presente)

* Richard Fortus – chitarra ritmica (2002 – presente)

* Dizzy Reed – tastiere, sintetizzatore, cori (1990 – presente)

* Chris Pittman – tastiere, programmazione, cori (1998 – presente)

* Tommy Stinson – basso, cori (1997 – presente)

* Frank Ferrer – batteria, percussioni (2006 – presente)

 

Ex-componenti

 

* Tracii Guns – chitarra solista (1985)

* Ole Beich – basso (1985)

* Rob Gardner – batteria (1985)

* Steven Adler – batteria (1985 – 1990)

* Izzy Stradlin – chitarra ritmica, cori (1985 – 1991)

* Gilby Clarke – chitarra ritmica, cori (1991 – 1994)

* Slash – chitarra solista (1985 – 1996)

* Duff McKagan – basso, cori (1985 – 1997)

* Matt Sorum – batteria, percussioni, cori (1990 – 1997)

* Josh Freese – batteria (1997 – 1999)

* Paul Tobias – chitarra ritmica (1994 – 2002)

* Buckethead – chitarra solista (2000 – 2004)

* Bryan Mantia – batteria (2000 – 2006)

* Robin Finck – chitarra solista (1996 – 1999, 2000 – 2008)

 

Discografia

 

* 1987 – Appetite for Destruction

* 1988 – GN’R Lies

* 1991 – Use Your Illusion I

* 1991 – Use Your Illusion II

* 1993 – The Spaghetti Incident?

* 2008 – Chinese Democracy

 

Videografia

 

1987 It’s So Easy

1987 Welcome to the Jungle

1988 Sweet Child O’ Mine

1988 Sweet Child O’ Mine (Alternate Version)

1989 Paradise City

1989 Patience

1991 You Could Be Mine

1991 Don’t Cry

1991 Don’t Cry (Alternate Lyrics)

1991 Live and Let Die

1992 November Rain

1992 Knockin’ on Heaven’s Door

1992 Yesterdays

1992 The Garden

1993 Dead Horse

1993 Bad Apples

1993 Garden of Eden

1994 Estranged

1994 Since I Don’t Have You

1998 Welcome to the Videos

1999 Use Your Illusion I

1999 Use Your Illusion II

2006 Live in Chicago

 

Singoli

 

1987 It’s So Easy

1987 Welcome to the Jungle

1988 Sweet Child O’ Mine

1988 Welcome to the Jungle (riedizione

1989 Paradise City

1989 Sweet Child O’ Mine (remix)

1989 Patience

1989 Nightrain (riedizione)

1990 Civil War

1991 You Could Be Mine

1991 Don’t Cry

1991 Live and Let Die

1992 November Rain

1992 The Garden

1992 Pretty Tied Up

1992 Knockin’ on Heaven’s Door

1992 Yesterdays

1993 Ain’t It Fun

1994 Hair of the Dog

1994 Estranged

1994 Since I Don’t Have You

1994 Sympathy for the Devil

1999 Oh My God

2008 Chinese Democracy

2008 Better

2008 Street of Dreams


 

g1.jpegg2.jpegg3.jpegg4.jpegg5.jpegg6.jpegg7.jpegg8.jpegg9.jpegg10.jpegg11.jpegg12.jpegg13.jpegg14.jpegg15.jpegg16.jpeg

 

GUNS N’ ROSES:LA STORIA DEL ROCKultima modifica: 2011-01-12T08:33:00+01:00da francof55
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento