BEAU BRUMMELS: LA STORIA DEL ROCK

Gruppo californiano nel mondo del folk rock si formano nel 1964 e dopo unprovino negli studi della Kya, incidono Laugh Laugh che va subito al primo posto delle classifiche inglesi. Intanto avvengono i primi cambiamenti nella formazione, Mulligan lascia e in via legale chiederà danni al resto del gruppo. Nel 1966 registrano Onetoo Mary morning di Dylan, ottenendo un ottimo successo, soprattutto con cover di Yesterday, Bang bang e Mr. Tamborine.Poi Petersen va via per unirsi con i Harpers Bizarre, segue lalbum Triangle che risulterà uno dei migliori in assoluto per la band. Anche Meagher lascia la band che rimane un duo superstite. Nel 1968 esce Bradley’s barn, anticipando uno stile che diverrà il famoso country rock. La band tra scioglimenti e reunin non va oltre un paio d’anni di attività, cosa che invece non fa Elliot che oltre a fare il cantante con gli Stoneground, fa da produttore a gruppi locali. Mentre Mulligan forma i Black Velvet. Una sporadica reunion nel 1974 poi più nulle, solo sporadiche incisioni di inediti della band.

Formazione

* Sal Valentino, pseudonimo di Salvatore Spampinato, di origine italiana), cantante, nato l’8 settembre 1942 a San Francisco, California; prese il nome Valentino dal pugile Pat Valentino, di cui era ammiratore [3]

* Ron Elliott, chitarrista, nato il 21 ottobre 1943 a Healdsburg, California

* Ron Meagher, bassista, nato il 2 ottobre 1941 a Oakland, California

* Declan Mulligan, chitarra, armonica a bocca, cori, nato a County Tipperary, Irlanda, il 4 aprile 1938

* John Petersen, batterista, nato l’8 gennaio 1942 a Rudyard, Michigan, e morto l’11 novembre 2007 per infarto al miocardio.Ha fatto parte anche del gruppo degli Harpers’ Bizarre

Musicisti aggiuntivi:

* Don Irving, chitarra, nella band fra il 1965 e il 1966

* Daniel Levitt, chitarra, ha fatto parte del gruppo fra il 1974 e il 1975, collaborando all’album della reunion

Discografia

* Introducing the Beau Brummels (1965, Autumn 103, contiene gli hit Laugh Laugh e Just a little)

* The Beau Brummels, Vol. 2 (1965, Autumn 104, la band diventa un quartetto dopo l’abbandono di Mulligan)

* Beau Brummels ’66 (1966, Warner Bros. 1644, Don Irving si unisce al gruppo per questo album consistente in cover di popolari hit del 1966 come Louie Louie, Bang Bang, Monday Monday e Yesterday)

* Triangle (1967, Warner Bros. 1692, gruppo costituito da Elliott, Valentino e Meagher; è considerato il migliore album del gruppo)

* Bradley’s Barn (1968, Warner Bros. 1760, in questo disco il gruppo è costituito dai soli Sal Valentino ed Ron Elliott)

* The Beau Brummels (1975, Warner Bros. 2842, album reunion del quintetto originale, anche se Meagher è accreditato semplicemente come sessionman e non è raffigurato nella fotografia del gruppo sul retro di copertina)

Compilation

* Best of The Beau Brummels (1967, Vault 114)

* The Beau Brummels, Vol. 44 (1968, Vault 121)

* The Original Hits of the Beau Brummels (1975, JAS Records JAS-5000)

* The Best of the Beau Brummels, 1964-1968 (1987, Rhino 75779 )

* Autumn of Their Years – Rare and Unissued (1994, Big Beat)

* The San Fran Sessions (1996, Sundazed Records SC 11033, set di tre dischi)

* From The Vaults (1999, One Way Records Inc )

* North Beach Legends (2001, Sundazed Records LP 5088, LP)

* Gentle Wanderin’ Ways (2001, Sundazed Records LP 5089, LP)

* Magic Hollow (2005, Rhino Hand Made RHM2 7892, set di quattro dischi)

Live

* Beau Brummels Live (1974 Concert) (2000, DIG Records 102 )

Singoli

1965 “Laugh, Laugh”

1965 “Just a Little”

1965 “You Tell Me Why”

1965 “Don’t Talk to Strangers”

1965 “Good Time Music”

1966 “One Too Many Mornings”

 

be1.jpegbe2.jpegbe3.jpegbe4.jpegbe5.jpegbe6.jpegbe7.jpegbe8.jpeg

BEAU BRUMMELS: LA STORIA DEL ROCKultima modifica: 2011-01-30T16:20:18+01:00da francof55
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento