WILLIE NILE: LA STORIA DEL ROCK

Inizia nel circuito del Greenwich Village nel 1971, dopo aver conseguito la laurea in filosofia, suona il piano e la chitarra, oltre a cimentarsi in poetica. Dopo una prima esperienza nei club di zona, interrompe l’attività per due anni a causa della salute, mononucleosi. Ritorna nel 1977 e influenzato dalla musica dei Television e Patti Smith, sfoga i suoi ritmi musicali con elogi da parte di critici e colleghi, fra i quali Robert Palmer. Nel 1980 esce il suo primo album Willie Nile, poi va in tournee come spalla agli Who. A questo punto ha problemi anche legali con la casa discografice Artista, che non gli darà spazio per un po’ di anni. Solo nel 1990 ritorna con Golden Down, un ottimo album di graffianti ballate e ritmi. Spesso è sopportato da alcuni sessionman, come Roger McGuinn, Jay Dee Daugherty ex Patti Smith Group. Comunque, nonostante la buona vena dell’artista, non frutta quei sperati successi. Torna a suonare da dove aveva iniziato, nei club con poche apparizioni in concerti dal vivo.

Album studio

* 1980 – Willie Nile
* 1981 – Golden Down
* 1991 – Places I Have Never Been
* 1999 – Beautiful Wreck of the World
* 2006 – Streets of New York
* 2009 – House of a Thousand Guitars
* 2010 – The Innocent Ones

Album live

* 1997 – Live in Central Park – Archive Alive!
* 2007 – Live at Turning Point
* 2008 – Live From the Streets of New York

w1.jpegw2.jpegw3.jpegw4.jpegw5.jpegw6.jpegw7.jpegw8.jpeg

WILLIE NILE: LA STORIA DEL ROCKultima modifica: 2011-02-18T01:30:59+01:00da francof55
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento