PHISH: LA STORIA DEL ROCK

I Phish nacquero nel 1983 all’Università del Vermont dai chitarristi Trey Anastasio e Jeff Holdsworth, dal bassista Mike Gordon e dal batterista Jon Fishman. Considerati da molti il seguito dei Greateful Dead. Prima di essere conosciuti come Phish, erano noti come Blackwood Convention (una dichiarazione convenzionale del Bridge) e suonavano un ballo di Halloween nello scantinato dei dormitori del ROTC. I primi annisono dedicati ad una entusismante attività concertistica, raccogliendo moti consensi di pubblico. Il loro secondo concerto, nonché il loro primo con il nuovo nome, fu il 3 novembre nello scantinato della Slade Hall all’Università del Vermont. Alla band si aggiunse il percussionista Marc Daubert nell’autunno del 1984; ma lasciò la band molto presto, nel 1985, e Page McConnell si unì alla band con tastierista in settembre. Holdsworth lasciò la band dopo essersi diplomato nel 1986, consolidando la formazione composta da “Trey, Page, Mike, and Fish”,  lo stile rimane lo stesso per tutta la durata del gruppo. famosi sono le loro cover in alcuni album come White Album dei beatles e Quadrophenia dei Who.

Discografia

    * 1989 – Junta
    * 1990 – Lawn Boy
    * 1992 – A Picture of Nectar
    * 1993 – Rift
    * 1994 – Hoist
    * 1995 – A Live One
    * 1996 – Billy Breathes
    * 1998 – The Story of the Ghost
    * 2000 – Farmhouse
    * 2000 – The Siket Disc
    * 2002 – Round Room
    * 2002 – Live Phish Volume 14
    * 2004 – Undermind
    * 2009 – Joy

 Formazione

Trey Anastasio       voce chitarra percussioni
Page McConnell   voce tastiere
John Fishman  batteria percussioni tastiere voce
Mike Gordon  voce basso

 

p3.jpeg

p1.jpegp2.jpeg

 

 

 

 

 

p6.jpeg

p4.jpegp5.jpeg

 

 

 

 

 

 

 

p7.jpegp8.jpeg

PHISH: LA STORIA DEL ROCKultima modifica: 2011-05-30T22:20:00+02:00da francof55
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento